Ma Group da cardiopalmo, espugnato il PalaRoma

deiltonmalazio1Capolavoro romagnolo in Abruzzo, Juninho para due tiri liberi nel finale ed Imola sigla l’impresa di giornata nella tana della corazzata Acqua & Sapone

Davide batte Golia. La Ma Group sbanca il jackpot a Montesilvano griffato Acqua & Sapone con un’impresa corsara che la proietta nei quartieri nobili del paradiso del futsal italiano (3-4).

Prima affermazione formato trasferta in serie A della compagine del Presidente Brunori, seconda vittoria consecutiva, la matricola terribile sovverte i pronostici e proietta il film della serata perfetta. Il tecnico spagnolo Fuentes, già privo per squalifica di Jonas, incamera il forfait last minute del portierone Mammarella e schiera il quintetto: Casassa, Murilo, Lima, Zanella, De Oliveira. Pedrini resta fedele al tradizionale schieramento d’avvio: Juninho, Vignoli, Revert Cortés, Borges, Castagna. Partono bene i rossoblù che si presentano al PalaRoma con un invitante assist su punizione di Revert Cortés per Borges appostato sul secondo palo, il brasiliano spara altissimo. Ancora il numero 8 ospite, veloce discesa mancina, sfera alla destra di Casassa di poco. L’Acqua & Sapone monopolizza l’iniziativa dal quinto minuto: De Oliveira per il liberissimo Lima, il rientrante azzurro calcia a lato da comoda posizione centrale. Gli abruzzesi ci provano a ripetizione dalla distanza, nell’ordine Jamur, Braga, Murilo, Romano e Lima, Juninho dimostra di essere uno dei migliori estremi difensori della categoria. I sacrifici di contenimento della retroguardia romagnola fruttano l’inatteso vantaggio esterno al minuto numero 14: tocco ravvicinato di capitan Vignoli da calcio da fermo per Revert Cortès, l’iberico mira l’angolo alla sinistra di Casassa, quarta marcatura in tre incontri per l’ex stella del Levante (0-1). Energica reazione del Montesilvano, palo di testa di De Oliveira su assist d’angolo, la respinta del legno consente la ribattuta al pivot ex Asti che trova il petto di Juninho. Qualche istante più tardi, Romano da fuori area e riflesso di piede del portiere targato Ma Group. Il pareggio arriva al diciassettesimo e qualche secondo, De Oliveira protegge bene la sfera e la serve all’accorrente Lima che scaraventa un missile in fondo al sacco (1-1). Stringe i denti la Ma Group con 5 falli sul tabellone: una innocua rimessa laterale ospite innesca il patatrac di Casassa che non trattiene, Fabinho è un rapace nel tap-in vincente (1-2). Neopromossa vicinissima al tris prima dell’intervallo con un fendente a giro di sinistro di Revert Cortés che sfiora il sette. A testa bassa gli uomini di Fuentes in avvio di ripresa, il capitano della Nazionale italiana Lima sfiora il palo dopo un bel dialogo con Ruiz. Lo stesso ex Pozo Murcia colpisce il legno di destra della porta romagnola con un rasoterra da lontano. Al sesto, Casassa si riscatta con una duplice uscita incisiva sul tandem Borges-Deilton. La Ma Group è un monumento di grinta e determinazione: Borges scardina la sfera dai piedi di Zanella sulla mediana e fulmina il portiere avversario nell’uno contro uno (1-3). La corazzata Acqua & Sapone cola a picco come il Titanic quando, due giri di lancette dopo, Borges se ne va sulla mancina e serve un diamante verdeoro a Fabinho che firma l’allungo decisivo (1-4). Cinque uomini d’attacco per l’assalto di Mister Fuentes: rete annullata a De Oliveira per un giusto fallo di mano poi Jamur colpisce il terzo palo da posizione ravvicinata, gli Dei del futsal sorridono alla Romagna. Massima produzione offensiva per i padroni di casa che trovano la marcatura della speranza con Lima su corta respinta di Juninho dopo una mischia all’interno dell’area (2-4). Mancano poco più di cinque minuti al fischio finale, un’eternità. De Oliveira conclude alto a meno di un metro dalla linea di porta della Ma Group, Barbieri commette l’ingenuo sesto fallo cumulativo e manda al tiro libero Gabriel Lima; Juninho indossa il mantello di Batman e devia il proiettile alla sua sinistra. Gli spettri si materializzano a 37 secondi dallo scadere quando la triangolazione stretta Zanella-Lima manda l’azzurro alla zampata letale (3-4). Imola rischia la cocente beffa del pari a due secondi dalla sirena: Castagna scalcia un avversario lontano dalla porta, l’arbitro ci pensa un attimo ed assegna il secondo libero, Juninho è da beatificazione istantanea con una respinta che vale tre punti di platino.

Acqua & Sapone Unigross: Mambella, Murilo, Lima, Jamur, De Oliveira, Romano, Rocchigiani, Zanella, Braga, Brandi, Ruiz, Casassa. Allenatore: Fuentes

Ma Group: Battaglia, Deilton, Barbieri, Costa, Napoletano, Jelavic, Revert Cortés, Borges, Castagna, Vignoli, Fabinho, Juninho. Allenatore: Pedrini

 Arbitri: Micciulla (Roma 2) – Francese (Battipaglia)

Cronometrista: Ariasi (Pescara)

Marcatori: 14’00”pt Revert Cortés (Ma), 17’10”pt Lima (A), 18’50”pt Fabinho (Ma), fine primo tempo 1-2; 7’29”st Borges (Ma), 9’38”st Fabinho (Ma), 14’16”st Lima (A), 19’23”st Lima (A), fine partita 3-4.

Ammoniti: Deilton (Ma), Revert Cortés (Ma), Romano (A), De Oliveira (A), Barbieri (Ma), Castagna (Ma), Fabinho (Ma)

 Ufficio Stampa
MA Group Imola Calcio a 5 2016/2017

Foto di Patrick Morini (patrickmorini.com).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...